15.3 C
Torino
giovedì, 9 Aprile 2020

Cavallerizza, Fregolent(Italia Viva): “Bisogna capire dove si vuole andare, prima di mettere ulteriori risorse”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Buoni spesa Torino, ecco il link per fare la richiesta online

Come aveva annunciato previsto la sindaca Chiara Appendino ci sono stati dei problemi iniziali dovuti alle troppe entrate nel sito predisposto per la richiesta...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Incendio in centro a Torino, in fiamme un negozio di fiori (VIDEO)

Le fiamme hanno avvolto il negozio di fiori sintetici, in via Santa Teresa, in pieno centro a Torino. A pochi metri da un supermercato....

Fallimento Scarpe & Scarpe, Fisascat Cisl Torino-Piemonte: “Rispetto per i dipendenti”

La Fisascat Cisl Torino-Piemonte commenta il rischio di fallimento della ditta Scarpe & Scarpe di Torino, chiedendo "rispetto e attenzione per i dipendenti" che...
Paolo Bogliano
Paolo Bogliano
Inizio nel 2001 come redattore presso News Italia Press oltre a scrivere articoli segue la rassegna stampa internazionale. Si trasferisce a Milano dove si forma come comunicatore all'interno dell'organizzazione di eventi e customer care.

Un nuova erogazione di fondi è già pronta per essere stanziata per il progetto di recupero della Cavallerizza Reale. Un tavolo di discussione è in opera tra il ministero e la citta’ di Torino per individuare un percorso di ripristino dello stabile sito nel centro di Torino, al fine di restituire il bene patrimonio Unesco ai cittadini del capoluogo piemontese. Le condizioni per usufruire di questi nuovi fondi, che vanno sommati già ai 5 milioni stanziati per il ripristino a seguito dell’incendio del 21 ottobre, avranno una clausola specifica, ribadisce Giuseppe L’abbate, sottosegretario per le politiche agricole alimentari e forestali, a seguito dell’interrogazione alla camera di Silvia Fregolent, deputata torinese di Italia Viva: «Dovranno servire unicamente al restauro delle aree di proprietà comunale e di elevato valore monumentale».

«Bisogna capire dove si vuole portare la Cavallerizza prima di mettere ulteriori risorse, ci sta a cuore l’intera struttura, ma, soprattutto, perché i cittadini torinesi, che in questi anni hanno sollecitato una soluzione al problema» dice Fregolent,  «la Cavallerizza, che si trova nel cuore di Torino, è posta sotto sequestro dell’autorità giudiziaria. Le risorse devono essere messe nero su bianco su un progetto di riqualificazione vera del complesso e, invece, le notizie che noi abbiamo, purtroppo, sono ancora di una divisione tra chi vuole ristrutturare in maniera completa e far si che la gestione sia organizzata in maniera sistematica dalle autorità preposte e chi, invece, continua a pensare che, tutto sommato, ci possa essere una gestione partecipata e pubblica, più o meno la stessa che in questi anni ha, in ragione di un bene comune, occupato gli edifici» conclude Fregolent.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Coronavirus, Governo Conte verso la proroga delle restrizioni fino al 3 maggio

Il governo va verso il prolungamento del lockdown fino al 3 maggio. E' quanto si apprende da fonti sindacali al termine del vertice tra...

In Piemonte i guariti di oggi sono il doppio dei decessi

Altri 133 guariti in Piemonte, che arrivano oggi a quota 865 in tutta la Regione. 56 (+6) in provincia di Alessandria, 45 (+4) in...

Piemonte, Cirio chiude i supermercati per Pasqua e Pasquetta

Niente spesa nei supermercati per Pasqua e Pasquetta. Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha firmato l'ordinanza che stabilisce la chiusura dei supermercati...

Coronavirus, Unione industriale Torino: “Mascherine bloccate da Inail”

L'Unione Industriale di Torino ha acquistato un ingente carico di mascherine per le imprese associate, 300.000 sono state importate dall'estero, ma forti ritardi burocratici...

Coronavirus, in Piemonte allarme usura

“La grave crisi di liquidità causata dall’emergenza Covid-19 è un terreno che anche in Piemonte potrebbe rivelarsi fertile per gli usurai”. La denuncia arriva...
- Advertisement -Nuova Società - sponsor