9.2 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Conte illustra la Fase 2 al Senato: “Mascherine fino al vaccino, ma il 4 maggio si riparte”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ha illustrato il piano per la Fase 2 all’aula del Senato il premier Giuseppe Conte. Confermando innanzitutto che la data del 4 maggio sarà quella della ripresa: “Bisogna procedere ad un allentamento delle misure e in questa maniera si potrà preservare il tessuto produttivo. Il motore del Paese deve ripartire, ma serve un piano articolato”. Dunque meno restrizioni ma sempre prudenza per non compromettere i risultati ottenuti da quasi due mesi di lockdown. Per il resto “sono in programma aperture omogenee su base nazionale”.
Confermato anche che fino a che non sarà disponibile un vaccino saranno obbligatorie le mascherine e le distanze sociali. Mentre a proposito della tanto discussa app Immuni Conte precisa: “Il tracciamento è necessario per evitare la diffusione del virus. Ma il suo utilizzo sarà su base volontaria e non ci saranno limitazioni per chi non la scarica”.
Affrontata anche la questione delle misure economiche con un nuovo decreto che prevede stanziamenti di 50 milioni di euro per sostegno a famiglie e imprese. “Il governo invierà a brevissimo al Parlamento un’ulteriore relazione con una richiesta di scostamento di bilancio pari a 50 miliardi di euro, con intervento complessivo che, sommando i precedenti 25 miliardi, sarà non inferiore a 75 miliardi”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano