3.1 C
Torino
venerdì, 28 Gennaio 2022

Consiglio regionale, salta il rinnovo delle cariche

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

I litigi nella maggioranza fanno saltare il rinnovo delle cariche istituzionali del Consiglio Regionale previste a metà mandato e da realizzare durante l’ultima seduta prima della pausa di fine anno. Eppure il centrodestra non ha raggiunto l’accordo al suo interno per presentare una proposta all’aula, mentre il centrosinistra aveva già in tasca il nome di Daniele Valle come successore di Mauro Salizzoni per la vicepresidenza. 

“Due anni e mezzo fa, in virtù dei 18mila voti presi, mi è stato chiesto di ricoprire l’incarico istituzionale più alto spettante all’opposizione, vale a dire la Vicepresidenza del Consiglio. L’ho fatto con disciplina e onore, nonostante due anni duri, l’ultimo in particolare. Ringrazio chi mi ha dato la fiducia, rimango consigliere regionale e sarò ancora più impegnato ad aiutare il Piemonte ad uscire da questa pandemia, seguendo in particolare l’evolversi del piano sociosanitario” ha affermato Mauro Salizzoni.
“Ringrazio Mauro per l’impegno profuso in questi anni e per la generosità con cui sta aiutando il centrosinistra a costruire una nuova classe dirigente – ha dichiarato il presidente del gruppo PD, Raffaele Gallo – . Sarà preziosissimo al gruppo, nell’accompagnarci nel dibattito sul futuro della sanità piemontese e le sfide del PNRR, con l’obiettivo di prepararci al meglio per offrire ai piemontesi una proposta politica valida e alternativa al centrodestra” .

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano