24.1 C
Torino
venerdì, 14 Agosto 2020

Concorso per dirigenti Comune di Torino: su 700 candidati solo 36 passano. Polemiche in vista

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono passati dieci anni dall’ultimo concorso per dirigenti bandito dal Comune di Torino, era infatti il 9 giugno 2010, concorso annullato dal Consiglio di Stato per “anomalie”, e così qualche giorno fa ci hanno riprovato.
Al bando avevano risposto 1070 candidati, ma solo circa 700 si sono poi effettivamente presentati per affrontare le prove preselettive, che avrebbero dovuto riguardare “cultura generale e capacità trasversali quali il ragionamento logico, verbale, numerico, astratto, spaziale, la velocità e la precisione, la resistenza allo stress e il problem solving”, tutto ciò “in relazione all’attività del profilo dirigenziale” messo a bando.
Queste le richieste del bando comunale e solo su questi temi, molto probabilmente, i candidati (quasi tutti i candidati) si sono preparati.
L’esito delle prove è stato però alquanto sorprendente: solo 36 candidati hanno totalizzato un punteggio sufficiente a passare alla seconda fase della selezione, per tutti gli altri invece l’avventura è terminata.
La sorpresa per i candidati era però iniziata quando è stato presentato l’elenco delle domande. Ben poche erano quelle di “logica”, comunemente usate per le prove preselettive. Gran parte erano riferite a specifici ambiti: diritto e storia dell’Unione Europea, informatica in lingua inglese, un’infarinatura di fisica, chimica e biologia. Ha sorpreso tutti una domanda molto specifica volta a conoscere quale fosse il sistema di problem solving usato dal gruppo Fiat Auto nel corso di uno specifico progetto del 1985 (la risposta era “FMECA”).
Tra i 36 candidati che hanno superato la prova ci sono volti noti e hanno, quasi tutti, un legame diretto con la politica, come ad esempio un consigliere regionale, oppure staffisti di assessori di passate giunte.
Più di un candidato, tra quelli esclusi, si sta chiedendo se queste domande così particolareggiate siano classificabili come “cultura generale” e quanto sia legittimo somministrare un questionario che esuli in forma così marcata dalle materie messe a bando. 
L’impressione generale è che dopo dieci anni dallo scorso concorso ci siano, almeno potenzialmente, le premesse per una replica di ciò che nel 2012 accadde al Consiglio di Stato. Gli esclusi hanno però poco tempo per decidere se impugnare questo esito, chissà se anche in questo caso ci saranno quattro tenaci candidati che si rivolgeranno alla giustizia amministrativa.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...