9.4 C
Torino
martedì, 16 Aprile 2024

Come usare un convertitore valuta per pianificare meglio le spese di viaggio

Più letti

Nuova Società - sponsor

Paese che vai, valute che trovi! Proprio così, ormai siamo talmente viziati dal fatto di poter usare gli euro in tutta l’Unione Europea che non siamo più abituati a pensare che in molti altri paesi del mondo si usano valute diverse. In realtà, basta fare un salto a nord per trovare i franchi svizzeri, oppure ancora più a nord per trovarsi in mano delle corone danesi o svedesi.
Non solo la valuta è un elemento fondamentale dell’economia di un paese, ma incide anche su diversi aspetti che bisogna tenere in considerazione quando si viaggia: dal costo della vita al potere di acquisto.
Nell’articolo di oggi, vediamo come un convertitore di valuta può trasformarsi nella nostra arma segreta per pianificare con successo le spese di un viaggio imminente e per riuscire a risparmiare sia prima che dopo la partenza.

Usa un convertitore valuta per risparmiare sulle prenotazioni

Probabilmente non lo sapevi, ma un buon convertitore valuta usato insieme ad altri strumenti può permetterti di risparmiare un bel po’ di soldi ancora prima di partire.
Le agenzie di viaggio online e i siti di prenotazione per voli e alberghi usano una tecnologia chiamata pricing dinamico che alza e abbassa le tariffe automaticamente in base a una serie di fattori, tra cui il paese da cui l’utente visita il sito e sì, anche la valuta che seleziona.
Uno dei modi migliori per risparmiare durante l’organizzazione di un viaggio è quello di munirsi di un VPN e di un convertitore valuta e prenotare volo e albergo da un paese diverso dall’Italia. Ad esempio, notoriamente, i voli costano meno quando prenotati dalla Malesia, dalla Bulgaria, dall’India o dalla Turchia. 
Quindi, come si fa? Accedi al VPN e seleziona uno di questi paesi così che Internet creda che tu ti stia connettendo da lì. Poi, accedi a Booking, Expedia, Skyscanner o qualsiasi altro sito che tu voglia usare per prenotare. Molto probabilmente, si aprirà con le impostazioni predefinite del paese: cambia la lingua in inglese o italiano, ma lascia la valuta locale.
A questo punto puoi procedere normalmente con la prenotazione come di solito, controllando il risparmio effettivo con il convertitore valuta. Certo, poi pagherai con una carta in euro, ma la somma versata corrisponderà a quella indicata sul sito il lev bulgari, ringgit malesi, ecc.

Evitare le trappole

Una volta sul posto, potrai pagare tutto con una carta internazionale che applica delle commissioni basse, oppure portare del contante da cambiare nella valuta locale.
Se scegli la seconda opzione, è molto importante selezionare con cura il posto dove cambiare i soldi e assicurarsi di evitare le cosiddette “trappole per turisti”. Non cambiare mai valuta in aeroporto o in stazione appena dopo l’arrivo ed evita i punti di cambio in pieno centro: solitamente, hanno tassi molto sfavorevoli.
Anche in questo caso, un buon convertitore di valuta online ti consente di controllare il cambio in tempo reale e vedere chi offre le condizioni migliori nella città in cui ti trovi.

Pianificare dei budget giornalieri

Quando ci si trova all’estero è facile spendere molto più di quanto pianificato: vuoi l’aria di vacanza e l’entusiasmo di visitare un posto nuovo, vuoi il fatto che nella valuta locale non è facile capire quanto si stia realmente spendendo.
Per evitare di tornare dalle ferie con il conto in banca prosciugato, è buona norma pianificare in anticipo e studiare il costo della vita nel paese di destinazione, così da poter definire dei budget di spesa giornalieri a seconda delle attività che si vogliono fare.
Un convertitore di valuta è indispensabile per farsi un’idea dei fondi che si hanno a disposizione sia in euro che nella valuta del posto.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano