12.7 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Cirio: “Buona risposta dei piemontesi alla ripartenza”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

E’ soddisfatto il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio per come è andato il primo giorno di riapertura delle attività commerciali dopo il lockdown da Coronavirus: “E’ andata bene, perchè la gente ha potuto riassaporare questa nuova normalità ed è andata bene perchè i dati del contagio sono buoni”, spiega il Governatore a Storie Italiane su RAI Uno. 

“I dati di ieri ci segnalano che siamo abbondantemente sotto le 100 unità di nuovi casi positivi al giorno, ci dicono che i ricoveri nelle terapie intensive diminuiscono e che tutti gli indicatori sono buoni. Quello di ieri è un dato importante, perchè sono passate due settimane dal 4 maggio, vuol dire cioè che considerando il periodo di incubazione di questo virus, in questi giorni vediamo gli effetti proprio del 4 maggio”

Cirio ha poi parlato anche del futuro e del rischio di una nuova chiusura, che il presidente vuole evitare a ogni costo: “In Piemonte vogliamo riaprire tutto ma vogliamo aprire per sempre. Ecco perché ci vogliono le regole, le linee guida regionali che alla fine il Governo ha accolto e ci permettono l’operatività e la sicurezza. Stiamo lavorando tutti insieme, anche con Chiara Appendino, il prefetto Claudio Palomba e tutti i sindaci del Piemonte, proprio perché questa ripartenza sia nel rispetto delle regole. Molto dipenderà dal comportamento di ciascuno di noi”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano