11.4 C
Torino
giovedì, 13 Giugno 2024

Charlie Hebdo, sparatoria e ostaggi nella caccia ai terroristi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Said e Chérif Kouachi, sospettati per il massacro nella sede parigina del settimanale satirico Charlie Hebdo, sarebbero giunti alla fine della loro fuga.
Dopo l’attentato di matrice islamica nella redazione della rivista francese, nella quale hanno perso la vita dodici persone, i killer, fuggiti a bordo di un’auto rubata, avrebbero lasciato la capitale per nascondersi nel boschi.
Questa mattina, i fratelli Kouachi, braccati da quasi centomila uomini, sono rimasti coinvolti in una violentissima sparatoria con le forze dell’ordine, con morti (poi smentiti) e feriti.
Secondo le fonti francesi, i due, si sarebbero barricati con un ostaggio, molto probabilmente una donna, nell’agenzia di consulenza pubblicitaria Creation Tendance Decouverte di Dammartin en Goele, che si trova nella città di Rue Clement nella regione Ile-de-France, a circa 40 chilometri da Parigi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano