23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Caso Ream, la procura rinuncia a ricorso contro Lubbia

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nessun ricorso da parte della procura contro il proscioglimento del dirigente comunale Paolo Lubbia dal processo Ream. I pubblici ministeri torinesi hanno rinunciato dopo che avevano chiesto alla Corte di Appello di ordinare il suo rinvio a giudizio ribaltando la sentenza con cui all’udienza preliminare, nel settembre del 2020, era stato pronunciato il “non luogo a procedere”.
Nel caso Ream in primo grado erano stati condannati la sindaca Chiara Appendino, il suo ex capo di gabinetto Paolo Giordana e l’ex assessore Sergio Rolando. In appello, nei giorni scorsi, sono stati tutti assolti. 

Lubbia era stato chiamato in causa per uno dei diversi risvolti della vicenda riguardante il debito da 5 milioni di euro nei confronti di Ream, in cui veniva coinvolto come direttore finanze del Comune. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano