16.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Brigate Rosse, arrestati in Francia ex membri. L’Italia aveva presentato una lista

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sette ex brigatisti rossi sono stati arrestati in Francia su richiesta dell’Italia. mentre altri tre risultano latitanti e sono ricercati.

Gli ex brigatisti arrestati sono Marina PetrellaGiovanni Alimonti, Enzo ColavittiRoberta CappelliGiorgio PietrostefaniSergio TornaghiLuigi Bergamin. Quelli latitanti sono Raffaele Ventura, Maurizio Di Marzio e Narciso Manenti.

I dieci sono accusati di atti di terrorismo risalenti agli anni ’70 e gli anni ’80. L’Italia aveva presentato una lista con dei nomi, tra questi Giorgio Pietrostefani il mandante dell’omicidio del commissario Luigi Calabresi. Fanno sapere dall’Eliseo che “la decisione di trasmettere alla giustizia i dieci nomi (sulle 200 persone che l’Italia da anni reclama dalla Francia) e’ stata presa dal presidente Emmanuel Macron e “si inserisce rigorosamente” nella dottrina francese di concedere asilo agli ex brigatisti ad eccezione che per i reati di sangue.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano