7.4 C
Torino
domenica, 19 Maggio 2024

Blitz No Tav contro la società che si occupa di sicurezza al cantiere

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Blitz No Tav questa mattina a Torino contro la sede della EP&S, azienda che ha l’appalto della gestione della sicurezza e della protezione dei cantieri del Tav e anche del cantiere dove sorgerà l’auto porto di San Didero.

Gli attivisti No Tav hanno fatto irruzione nella sede di via Treviso 12 per protestare contro quello che definiscono “Un incredibile impianto di sicurezza corredato da telecamere e camionette cariche di forze dell’ordine a cui si aggiungono svariati mezzi dell’esercito. Il tutto per contrastare un’intera popolazione che da 30 anni si oppone alla devastazione ambientale invece portata avanti da Telt e dalle aziende a suo servizio. A tutto questo, si aggiunge anche che la EP&S, tramite altre ditte come SI.ME.TE, IEC, Gae Engineering, si sono aggiudicate i lavori di coordinamento in materia di sicurezza e protezione della salute per i cantieri operanti sul lato italiano, con un compenso complessivo di 8 milioni. Dulcis in fundo, sempre la EP&S ha in appalto anche la ristrutturazione della Caserma dei Carabinieri di Susa”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano