11.5 C
Torino
mercoledì, 21 Ottobre 2020

Appendino: “Il mio futuro sarà in politica”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La scelta di non candidarsi per un secondo mandato da sindaca non significa che nel futuro di Chiara Appendino non ci sia la politica. Parlando ai microfoni di Radio Rai 1 la prima cittadina ha precisato che al di là delle cariche continuerà il suo impegno pubblico. 

Appendino ha affrontato il tema delle discriminazioni di genere e citando un commento a un suo post in cui le si diceva di andare a fare le pulizie anziché fare la sindaca precisa: “Anno 2020 e una donna scrive a un’altra ‘vai a fare le pulizie a casa’. Questo è uno dei motivi per cui continuerò a impegnarmi per il Paese e per la mia città e quindi ad esercitare un ruolo politico che non è per forza avere una carica, si fa politica tutti i giorni e quindi io continuerò a fare politica tutti i giorni anche per contrastare questo fenomeno”. 

- Advertisement -

Parlando di discriminazione lavorativa e impiego femminile Appendino aggiunge come “la donna per potersi autodeterminate deve avere la possibilità di farlo, il tema quindi è quante donne possono autodeterminarsi alla luce del sistema di welfare, della situazione economica in cui sono. Le donne, lo abbiamo visto anche nel periodo di emergenza, le donne nell’attuale sistema di welfare sono un cuscinetto per andare a ricoprire dove non ci sono coperture”.

- Advertisement -

Oltre alle tematiche femminili Appendino ricorda anche quelle generazionali: “Nella mia esperienza da sindaca, più che la questione di genere, ha inciso un po’ quella dell’età: ero sempre la più giovane e ho avuto un po’ l’impressione che la mia generazione debba sempre essere in qualche modo testata”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Palestre e sport dilettantistico contro nuove chiusure: “Categoria soffre crisi invisibile”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dato una settimana di tempo alle palestre per “mettersi in regola”, pena la chiusura del...

Covid, stop a movida a Torino dalle 21

Sarà firmata domani dopo un’incontro con le associazioni di categoria l’ordinanza del Comune che ferma la livida nei luoghi di maggior frequentazione....

Didattica a distanza e centri commerciali chiusi nei weekend: Cirio firma nuova ordinanza

Conferma le indiscrezioni della vigilia Alberto Cirio con la nuova ordinanza firmata per evitare il diffondersi del Covid.  Didattica...

Covid in Piemonte sei decessi, oltre mille i contagi da ieri

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 46.319 (+ 1396 rispetto a ieri), di cui 786 (56%) sono asintomatici. 

Covid torna la didattica a distanza. Grimaldi: “La sanità piemontese non ha retto l’urto”

“Più trasporti? Più vigilanza attiva? Tamponi più rapidi? Macché. L'unica soluzione della Giunta per ridurre i contagi è tornare alla didattica a...