4.1 C
Torino
giovedì, 26 Novembre 2020

Appalti per il campo rom di Lungo Stura Lazio: indagate le associazioni

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Blitz della Guardia di Finanza a Torino per un’inchiesta su presunte irregolarità nella gestione del servizio di messa in sicurezza del grande campo nomadi in Lungo Stura Lazio. Il reato ipotizzato è turbativa d’asta.
Perquisizioni sono state effettuate nelle sedi delle aziende che formarono un raggruppamento temporaneo di imprese e associazioni in una gara indetta nel 2013 dal Comune.
«L’indagine svolta dai militari del Nucleo Polizia Tributaria – si legge in un comunicato del procuratore capo di Torino Armando Spataro – ha fatto emergere irregolarità correlate alla partecipazione del Raggruppamento di imprese, composto da diverse associazioni che, pur di conseguire gli obiettivi progettuali previsti dall’appalto, ha di fatto utilizzato immobili sprovvisti dei requisiti di abitabilità e nei quali sono stati accertati numerosi reati di abuso edilizio».
«In particolare – prosegue Spataro – sono emerse, in relazione all’offerta all’epoca avanzata dal R.T.I., alcune criticità, legate soprattutto alla insussistenza di condizioni e soluzioni prospettate per l’allocazione temporanea dei nuclei familiari che, in uscita dai campi nomadi, avrebbero dovuto ricevere una diversa ospitalità presso strutture di fatto rivelatesi insussistenti».
«In relazione a tali condotte è stato, quindi, ipotizzato il delitto di turbata libertà degli incanti, in quanto l’aver presentato dal R.T.I. un’offerta abitativa non rispondente alle caratteristiche indicate – conclude la nota – ha condizionato le scelte operate dall’Ente appaltante per l’affidamento dei lavori».

Sotto inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Andrea Padalino, sono finite le associazioni vincitrici della gara da cinque milioni di euro, riunite nel progetto “La città possibile”: la cooperativa Valdocco, Aizo, Terra del Fuoco, Stranaidea, Liberi tutti e la Croce Rossa Italiana, mentre il Comune di Torino risulta parte lesa. Gli indagati sono tre. Due, i presidenti di altrettante associazioni, sono accusati di turbativa d’asta e uno di violazione delle leggi edilizie.

«Ritenendo di avere agito nel rispetto delle responsabilità consegnatami dai soci della cooperativa e nell’interesse dei beneficiari dei servizi che eroghiamo, attendo serenamente gli esiti dell’attività della magistratura -commenta Paolo Petrucci, presidente della Cooperativa animazione Valdocco – La nostra cooperativa, insieme agli altri associati nel Raggruppamento temporaneo di imprese e alla rete che hanno collaborato al servizio ha portato a termine il servizio oggetto della gara. In questo momento stiamo continuando a sostenere i percorsi di integrazione delle persone che abbiamo aiutato a uscire dai campi rom di Torino».

 

ABBONATI AL CARTACEO DI NUOVASOCIETA’: 10 NUMERI A 30 EURO PER UN ANNO!

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Smat, Standard & Poor’s migliora il rating

Passa da BBB- a BBB con un outlook “stabile” il racing di Smat, l’utility torinese a partecipazione totalmente pubblica, che gestisce il...

Torino 2021, Saracco non si candida

Il rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco non si candiderà con il centrosinistra alla corsa di sindaco, nelle amministrative del 2021....

Carretta e Furia: “Primarie sospese, si lavora sul programma”

“Questa sera la coalizione di centrosinistra si è ritrovata e si è registrata un'ampia convergenza sulla proposta del PD: le primarie restano...

Violenza sulle donne e media, blitz femminista contro Rai e Ordine dei Giornalisti

Sanzionato l'Ordine dei Giornalisti, in corso Stati Uniti, e la sede Rai di via Verdi da attiviste femministe nella Giornata Mondiale contro...

In libreria Calma&Karma di Gioele Urso: “Il noir è un modo per far luce su quel che vogliamo ignorare”

Torino, ai bordi di corso Moncalieri, sulle sponde del fiume Po all'altezza del Giardino Ginzburg, viene trovato il corpo senza vita di...