23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Andrea Russi: “Pd torinese è ossessionato da M5s”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Andrea Russi, capogruppo M5s in Sala Rossa, interviene rispetto alle altre forze politiche e ai commenti ricevuti rispetto a quanto sta accadendo all’interno del Movimento. “È da diverse settimane – scrive – che, leggendo la cronaca locale, il sindaco Lo Russo e il segretario Mazzù non perdono occasione per demonizzare il Movimento 5 Stelle, quasi non avessero ancora smaltito le scorie del 2016 e quasi non accettassero che siamo l’unica forza politica a livello locale a fare opposizione dura al sindaco. Come da loro stessi voluto, peraltro. Un dibattito tutto interno ai dirigenti locali del partito che, ovviamente, interessa soltanto loro stessi in ottica elezioni politiche”.

“Il M5S torinese non entrerà in questa dialettica – prosegue Russi – e continuerà a lavorare per il bene della città, votando provvedimenti utili alla collettività e facendo opposizione ove necessario, come sulle politiche adottate dal sindaco sulle nomine nelle partecipate di esponenti di partito trombati alle elezioni.”

“In chiave nazionale, il M5S torinese aderirà alle decisioni che il presidente Conte assumerà coordinandosi con il Consiglio Nazionale” conclude il capogruppo .

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano