18.7 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

A Cintano parte l’estate culturale del basilisco

Più letti

Nuova Società - sponsor
Moreno D'Angelo
Moreno D'Angelo
Laurea in Economia Internazionale e lunga esperienza avviata nel giornalismo economico. Giornalista dal 1991. Ha collaborato con L’Unità, Mondo Economico, Il Biellese, La Nuova Metropoli, La Nuova di Settimo e diversi periodici. Nel 2014 ha diretto La Nuova Notizia di Chivasso. Dal 2007 nella redazione di Nuova Società e dal 2017 collaboratore del mensile Start Hub Torino.

A Cintano canavese (Valle Sacra), Il paese del basilisco, terribile animale mitologico che con il sol sguardo poteva uccidere, è in partenza un’originale programma culturale per l’estate 2022, promosso da Holy&Sacred Gallery , con documentari, opere sperimentali e capolavori del 900. 

Si inizia venerdì 8 luglio con la proiezione del film documentario: “Real Falchera 30 anni dopo”. Pellicola del 2022 realizzata da Giacomo Ferrante e Antonella Anelli. Seguito da “Rare” di Furio Busignani (2019). 

Sabato 9 luglio con “La voce Stratos” di Monica Affettato e Luciano D’Onofrio (2009).

Seguito da “Il piacere” di Max Ophüls. Un vero capolavoro datato 1951.

Domenica 10 luglio “La rivoluzione non è una cosa seria” di Margherita Moretti. (2006).

Saranno presenti gli autori per dialogare con il pubblico

Le proiezioni avranno luogo alle ore 21 30 presso il salone multi servizi del Comune di Cintano che ha collaborato con l’iniziativa promossa dal regista fotografo Roberto Tarallo Giovando Tarallo. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano