13.5 C
Torino
domenica, 23 Giugno 2024

Anagrafe Torino, Lo Russo: “Servono azioni concrete subito”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Anche il capogruppo del Partito Democratico Stefano Lo Russo interviene sulla situazione dell’anagrafe torinese dove il poco personale a disposizione per il nuovo servizio di carta d’identità elettronica sta provocando code e disagi ai cittadini.
«Ora basta. La surreale situazione dell’anagrafe centrale di Torino non può andare avanti così. Code eterne e disservizi costanti per i cittadini. Da mesi» tuona Lorusso annunciando di aver presentato un’interpellanza generale in Sala Rosa assieme alle altre forze politiche sulla quale «Ci attendiamo dalla Sindaca Appendinoe dall’Assessora Paola Pisano risposte chiare e soprattutto azioni concrete. I torinesi hanno tollerato fin troppo».«L’anagrafe – prosegue Lorusso – è un servizio fondamentale per i cittadini, un diritto. O si è in grado di erogarlo o si cambia mestiere. Poi viene e può venire anche il resto, ma prima i servizi essenziali per i cittadini. Prima la sostanza, poi l’immagine. Soprattutto se l’immagine cui si bada è solo la propria».
«Avere una carta d’identità o cambiare residenza non può diventare un calvario come é diventato a Torino. Non ci aspettiamo più parole. Ci aspettiamo fatti. Concreti, veloci e risolutivi. Attenzione non noi in Consiglio, se li aspettano i torinesi» conclude il capogruppo Pd.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano