14.1 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Aggressione di Cremona, presidio antifascista a Palazzo Nuovo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

La Torino antifascista si mobilita in solidarietà con l’attacco subito nella giornata di ieri dai militanti del Csa Dordoni di Cremona da parte di un gruppo di almeno 50 fascisti e in seguito al quale Emilio è ora in coma con una grave emorragia cerebrale e in pericolo di vita.
Per il pomeriggio di oggi infatti è stato indetto un presidio davanti a Palazzo Nuovo, sede dell’università di Torino da parte del Network antagonista torinese. “Chiudere i covi fascisti” e “Fuori razzisti e fascisti dalle nostre città” scrivono gli attivisti nel lanciare l’invito al presidio previsto per le 17: «Sappiamo bene che l’unico modo per opporsi al dilagare dello squadrismo fascista è reagire quotidianamente contro questi gesti infami: antifascismo significa innanzitutto Resistenza, per questo motivo oggi “Emilio Resisti!” è il nostro grido di rabbia, di odio mosso da amore».
Ma quella di oggi pomeriggio a Torino non è l’unica iniziativa. Infatti, un presidio di solidarietà è previsto anche a Bussoleno, davanti alla sede Anpi di via Traforo alle 18. Mentre per sabato 24 è in programma un corteo nazionale antifascista a Cremona.
collettivo1 collettivo2

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano