14 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Acciaierie Beltrame: ancora un anno di cassa integrazione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

E’ stata prolungata di un anno la cassa integrazione per i 310 lavoratori delle acciaierie Beltrame dello stabilimento di San Didero. L’accordo è stato raggiunto questa mattina in Regione Piemonte e si aspetta ora la ratifica da parte del ministero del Lavoro.
Un traguardo che Edi Lazzi, responsabile Fiom di Collegno, commenta con soddisfazione: «Ci permettere di evitare i licenziamenti ad aprile e ci da altri dodici mesi di tempo per trovare una soluzione» ricordando però anche come «i problemi restano aperti e sono quelli relativi al mantenimento del sito produttivo in Val di Susa, area che sta attraversando una crisi economica pesantissima. L’utilizzo degli ammortizzatori sociali permette di garantire una continuità di reddito ai lavoratori ma serve una politica industriale che solo il Governo può fare».
Non solo. L’azienda ha anche accettato di impegnarsi a mantenere l’attività produttiva dei laminatoi in funzione fino al 21 dicembre 2015 garantendo il mantenimento di 80 posti di lavoro per il tempo necessario a cercare una soluzione per tutti gli operai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano