11.5 C
Torino
mercoledì, 21 Ottobre 2020

Volantini contro “la mafia del Tav” davanti al Palagiustizia

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Si firmano “Nuovo Partito Comunista” gli autori dei manifesti che sono comparsi questa mattina nei giardini davanti al Palagiustizia di Torino. Locandine in cui compaiono le foto del questore Giuseppe De Matteis, del prefetto Claudio Palomba, del procuratore generale Francesco Saluzzo, del sostituto procuratore Nicoletta Quaglino, del pm Manuela Perrotta, del presidente del tribunale Marco Viglino.

“La mafia del Tav siede in prefettura, questura e tribunale. Smascheriamo i membri della cupola accusiamo gli accusatori” si legge nel volantino in cui si chiede anche la liberazione dei No Tav in carcere e si invita a costruire “in ogni azienda, scuola, quartiere, comitati clandestini per il nuovo partito Comunista”.

- Advertisement -

I manifesti compaiono il giorno dopo la busta con proiettili inviata al magistrato Elena Bonu che ha negato misure alternative al carcere per la militante No Tav Dana Lauriola

- Advertisement -

Ferma la condanna dell’assessore alla Sicurezza della Regione Piemonte Fabrizio Ricca: “Solidarietà a uomini dello Stato presi di mira da manifesti diffamatori No Tav affissi davanti al Tribunale. Qualcuno sta soffiando sul fuoco e non possiamo accettarlo: chi predica violenza va individuato”. QLa Tav è un’opera necessaria – conclude l’assessore – che per essere realizzata ha passato numerosi vagli democratici e istituzionali, chi vuole sabotarla usando intimidazione e prevaricazione è un anti-democratico”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Palestre e sport dilettantistico contro nuove chiusure: “Categoria soffre crisi invisibile”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dato una settimana di tempo alle palestre per “mettersi in regola”, pena la chiusura del...

Covid, stop a movida a Torino dalle 21

Sarà firmata domani dopo un’incontro con le associazioni di categoria l’ordinanza del Comune che ferma la livida nei luoghi di maggior frequentazione....

Didattica a distanza e centri commerciali chiusi nei weekend: Cirio firma nuova ordinanza

Conferma le indiscrezioni della vigilia Alberto Cirio con la nuova ordinanza firmata per evitare il diffondersi del Covid.  Didattica...

Covid in Piemonte sei decessi, oltre mille i contagi da ieri

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 46.319 (+ 1396 rispetto a ieri), di cui 786 (56%) sono asintomatici. 

Covid torna la didattica a distanza. Grimaldi: “La sanità piemontese non ha retto l’urto”

“Più trasporti? Più vigilanza attiva? Tamponi più rapidi? Macché. L'unica soluzione della Giunta per ridurre i contagi è tornare alla didattica a...