7.3 C
Torino
martedì, 13 Aprile 2021

Vaccini over 60, sistema in tilt. Pd: “Altro flop di Regione”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono partite questa mattina le prenotazioni per le vaccinazioni anti-Covid per la fascia di età 60-69 anni sul portale “Il Piemonte ti vaccina”. Ma in moltissimi hanno riscontrato problemi, con un sito eccessivamente lento che non accettava la documentazione e rendeva impossibile completare le domande. 

Insomma, l’ennesimo problema per una campagna vaccinale che sta creando non pochi problemi a Cirio e alla sua giunta. 

Al punto che anche il segretario del Partito Democratico piemontese Paolo Furia si pone alcuni interrogativi: “Perché questa mattina il sistema non era pronto ad accogliere le prenotazioni della fascia di età 60-69, dal momento che l’8 aprile era la data prevista e annunciata dalla Regione per l’avvio delle preiscrizioni? Perché annunciare date che poi non si è in grado di mantenere, suscitando aspettative che poi saranno, puntualmente, disattese?”

“Nessuno vuole speculare su queste problematiche – prosegue Furia – ma la Regione deve delle risposte ai tanti che, fidandosi delle istituzioni, in queste ore hanno tentato invano di accedere al sito delle prenotazioni”.

L’esponente Dem nota poi come “non è ancora completata la prima dose degli ultraottantenni, dei vulnerabili e dei disabili. La data che la Regione aveva previsto per il completamento di queste categorie era il 15 aprile. Ci auguriamo che sarà rispettata”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano