18.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Cirio, da oggi vaccini anche nei centri privati

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Piemonte prova a spingere sull’acceleratore per quanto riguarda i vaccini e oltre alle asl e i medici di base ora inizierà la campagna vaccinale anche nei centri privati. Lo ha annunciato il governatore Alberto Cirio: “Martedì come governo regionale abbiamo assunto una deliberazione in cui abbiamo messo le regole per l’adesione alla campagna vaccinale da parte di tutte le realtà sanitarie private, sia quelle già accreditate, sia quelle autorizzate ma che al momento non hanno ancora rapporti con la sanità regionale”. “Abbiamo fatto una pre-adesione alle accreditate – ha spiegato – e già oggi abbiamo adesioni per almeno 3500 vaccini al giorno”.

“Noi oggi abbiamo grazie all’ospedale Gradenigo la prima vaccinazione fatta dai privati all’interno del sistema sanitario regionale ma, nel giro di poche ore, – ha detto ancora – saremo in grado di implementare la campagna vaccinale del Piemonte. Riponiamo molta fiducia in questo ed entro fine mese raggiungeremo i 20mila vaccini al giorno e, soprattutto, ci allargheremo ai medici di medicina generale. Su questo però comunicheremo in modo più dettagliato domani perchè tutto è legato alla rimodulazione, che si sta facendo in quanto bisogna recuperare i tre giorni di fermo di AstraZeneca, che per noi significano 15-20mila vaccini che non abbiamo potuto somministrare”. Il presidente del Piemonte ha, infine, annunciato che “sempre entro questa settimana saremo in grado di inviare la convocazione a tutti gli over 80 che ci sono in Piemonte e che ancora l’aspettano. Noi oggi allarghiamo l’esercito con queste strutture – ha concluso Cirio – ma abbiamo bisogno dei vaccini perchè, evidentemente, senza munizioni le battaglie non si vincono”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano