18.7 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Tutta la squadra di Chiamparino: Sì Tav, donne e sorprese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Finalmente il candidato alla guida della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, ha reso noti i nomi della sua lista. Prima sorpresa è Antonio Ferrentino, prima per la lista Monviso, e ora spuntato nell’elenco dei dieci che occuperanno automaticamente gli scranni di Palazzo Lascaris in caso di vittoria dell’ex presidente della Compagnia di San Paolo.
Ferrentino indica la linea del Chiampa in merito alla questione Tav. Eh sì perché Ferrentino, ex presidente della Comunità Montana, ex No Tav convinto, che è passato al fronte del Sì in seguito alla guida di Mario Virano dell’Osservatorio sull’alta velocità e il cambio del progetto.
Ma ecco tutti nomi dell’aspirante presidente: Silvana Accossato, sindaco uscente di Collegno, Enrica Baricco, presidente di Casa Oz, Valentina Caputo (Pd), Carla Chiapello (Moderati), Nadia Conticelli (Pd), Antonio Ferrentino (Pd), Giorgio Ferrero (Pd); Marco Grimaldi (Sel), Gabriele Molinari (Scelta Civica), Aldo Reschigna (Pd).
Una rosa di nomi in cui la metà sono donne per buona pace delle quote rose.
«Sono molto soddisfatto – sottolinea Chiamparino – di aver potuto, grazie alla  collaborazione di tutti i partiti che sostengono la mia candidatura e che mi hanno dato spazio decisionale, mantenere gli impegni presi rispetto all’equilibrio di genere e alla rappresentanza territoriale. Sono particolarmente contento della presenza in lista di Enrica Baricco, una donna che ha saputo contribuire a far nascere CasaOz, una delle realtà più belle nel contesto piemontese per il sostengo all’infanzia, e di quella di Antonio Ferrentino, la cui presenza in lista offre l’opportunità a chi crede nelle possibilità di sviluppo della Val di Susa di trovare un interlocutore attento e capace».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano