13.2 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Tundo, entro ottobre il pagamento del Tfr ai dipendenti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Città è al fianco dei lavoratori della ditta Tundo, ditta che si occupa del trasporto disabili e scolastico per il Comune, e che sta tardando il pagamento del Tfr ai dipendenti.

Rispondendo a un’interpellanza di Silvio Magliano l’assessore Antonietta Di Martino ha rassicurato: “La Città non ritiene negoziabile il pagamento degli emolumenti dovuti, abbiamo richiamato con insistenza l’impresa ad adempiere e l’azienda ha dato il mese di ottobre come tempistica ultima per provvedere. “L’azienda – ha spiegato Di Martino – ha comunicato che per il 50% dei lavoratori interessati il tfr è stato pagato e che il ritardo è dovuto a errori nella contabilità e amministrazione, avendo erogato due volte alle stesse persone l’emolumento. Abbiamo evidenziato che l’errore non può ricadere sui dipendenti e continueremo a monitorare e vigilare” ha aggiunto Di Martino respingendo poi le accuse del consigliere Magliano, “in ultimo sulla sua pagina Facebook, su un bando costruito ‘addosso a Tundo’. Un’accusa grave per la quale gli uffici stanno valutando di chiederne ragione nelle sedi competenti”.

 “Noto che la caccia a quello che uno scrive sui social passa dai dipendenti comunali ai consiglieri” ha ironizzato Magliano ribadendo le sue critiche. “Le policy sul trasporto disabili non le sta facendo la Città ma la ditta – ha concluso -, senza dimenticare che gli stipendi sono in ritardo e ci sono 3 mensilità che rischiano di non arrivare”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano