15.4 C
Torino
domenica, 26 Settembre 2021

Tresso presenta la sua lista “Torino Domani”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Francesco Tresso ha presentato oggi la sua lista che sosterrà il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo nella corsa a sindaco di Torino. “Torino Domani”, questo il nome della lista, che è anche un progetto, come spiega lo stesso Tresso, “

di cittadinanza attiva che ha l’ambizione di essere il primo passo per rinnovare il centrosinistra partendo dalle istituzioni, vuole portare di nuovo la partecipazione al centro di una politica che deve essere aperta e portare capacità e competenze”. 

Tresso, che alle primarie ha tallonato fino all’ultimo Lo Russo, che si è distanziato per poche centinaia di voti, ha iniziato a lavorare al percorso di “Torino Domani” già un anno fa “con l’esperienza di ‘Capitale Torino’, ed è giunto a maturazione nella campagna per le primarie”.

“La nostra lista vuole valorizzare una mobilitazione autenticamente civica: una risorsa per il centrosinistra, che ha il dovere di rispondere al desiderio di futuro della citta’”.

Torino Domani porterà alla coalizione le proposte emerse nella campagna per le primarie e sintetizzate in dieci punti: la ‘Grande Torino’ con molti centri, confini mobili; il nuovo piano industriale e la tecnologia come opportunita’; lavoro e Pnrr;
cura e assistenza con il parco della salute e la medicina territoriale; una citta’ per i giovani innovatori; cittadinanza, diversità, inclusione; transizione ecologica; cultura e comunita’ artistiche creative; lo sport come bene pubblico; amministrazione comunale rinnovata.

Il tutto con l’obiettivo di “ rispondere alla retorica del fare, ostentata dalla destra, con la competenza e con la concretezza di chi lavora nel mondo dei professionisti, del sociale, della cultura e dell’ambiente. Ma anche nuove forme di partecipazione e d’impegno, perchè c’e’ bisogno di una politica che torni a stimolare il dialogo tra le persone”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Nuova Società - sponsor