3.1 C
Torino
venerdì, 28 Gennaio 2022

Tre rimedi anticaduta per i capelli

Più letti

Nuova Società - sponsor

Le cause che possono portare alla caduta dei capelli sono molteplici. In alcuni casi è colpa dello stress, in quanto gli aumenti di adrenalina provocano una fase di “telone” acuta, ovvero una caduta del capello accelerata. Altra causa potrebbe essere una cattiva cura della chioma, con prodotti scadenti e nocivi. Non meno importante, l’alimentazione, che se priva di particolari nutrienti potrebbe portare alla medesima problematica. Ecco quindi la necessità di correre ai ripari con aiuti di vario tipo.

Cosmetici anti caduta – Lozioni, fiale e trattamenti misti

Prima fra tutte, le fiale anticaduta, sono gli articoli più richiesti nei negozi di hair-care, in quanto consentono di raggiungere l’obiettivo in breve tempo. Il loro liquido è solitamente composto da ingredienti che donano spessore allo stelo, apportano il giusto nutrimento per stimolare le radici e proteggono le punte, in modo che non si spezzino. Le fiale inoltre, agiscono contro l’irrigidimento del collagene, dando modo ai capelli di rimanere morbidi e perfettamente ancorati al cuoio capelluto. In linea generale è sufficiente utilizzare una fiala al giorno, da applicare sulle radici asciutte o tamponate subito dopo lo shampoo. La posa migliore viene effettuata in unione ad un massaggio circolare fatto con i polpastrelli, per circa 60 secondi. Ovviamente il liquido deve avere il tempo di agire in profondità e pertanto non deve essere risciacquato. Chi desidera completare la cura dei capelli a regola d’arte, deve associare anche altri prodotti, come lozioni, shampoo e balsami realizzati appositamente per contrastare la caduta.

Alimentazione – Occhio ai nutrienti

Un’alimentazione scorretta, priva di vitamine e fibre, è una delle prime cause dell’indebolimento dei capelli. Basti pensare infatti che quest’ultimi si nutrono delle stesse cose di cui si nutre una persona. Massima attenzione quindi ad assumere i giusti quantitativi di vitamine del gruppo B, senza eccedere invece con la vitamina A, che potrebbe causare gli stessi disagi di una carenza. 

Phon e piastre – L’importanza dei termoprotettori 

Quando si procede all’asciugatura dei capelli è consigliato rispettare la distanza di “sicurezza” per evitare che la capigliatura si rovini. Il phon deve stare sempre a minimo di 20 centimetri dalle radici e prima del suo utilizzo è altamente indicato tamponare i capelli fino al completo assorbimento dell’acqua in eccesso. In questo modo la chioma rimarrà sotto il getto di calore dell’asciugacapelli per un tempo minore. Ovviamente, sia nel caso del phon che delle piastre, non possono mancare i termoprotettori, ovvero dei prodotti formulati appositamente per agire da schermo protettivo nel caso in cui i capelli entrino in contatto con temperature molto alte. Grazie al loro utilizzo le lunghezze vengono tutelate e l’intera capigliatura è libera di crescere sana e forte, evitando capelli crespi e danneggiati.

I consigli appena dettati sono veloci da mettere in pratica e facili da realizzare, perfetti quindi anche per chi ha poca dimestichezza nell’utilizzo di prodotti di bellezza e benessere. L’importante è ricordarsi di non trascurare mai l’alimentazione, punto chiave della caduta dei capelli.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano