18.3 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Torino, aumentano i reati ma meno omicidi e denunce 

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Più reati nel torinese, in particolare quelli contro il patrimonio, ma meno omicidi, arresti e denunce. Rispetto al periodo pre-pandemia, inoltre, si registra un calo sul totale dei delitti. Questo è quanto emerge dai dati forniti dalla Questura di Torino per il 170esimo Anniversario della fondazione del corpo, che verrà celebrato oggi pomeriggio al PalaSermig.
Dal marzo 2021 al marzo 2022 i crimini commessi sono stati 108.963, rispetto ai 95.705 dello stesso periodo dell’anno precedente, caratterizzato dalle restrizioni. I reati contro il patrimonio sono stati 86.272 (nel 2020-2021 furono 72.045). Aumentano i furti (43.924 contro i 33.927 dell’anno precedente) e le rapine 1.400 (1011 nell’anno precedente). Stesso trend per truffe e frodi informatiche, passate dal 14.682 al 15.469, danneggiamenti (23.437).

Per quanto riguarda gli omicidi, nel periodo marzo 2021 e marzo 2022 si registra un -11,11%, 
Nell’ambito del contrasto al traffico di sostanze stupefacenti sono stati sequestrati importanti quantitativi di droga, in particolar modo del tipo cannabinoidi (8.183,87 chili). Nel 2020-2021 il sequestro di cannabinoidi era stato di 3.320,67 chili. Significativo anche il sequestro di cocaina (72,94 chili), mentre l’anno precedente erano stati sequestrati 57,85 chili. Calano i sequestri di eroina e droghe sintetiche.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano