10.4 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Taxi in protesta invadono il centro di Torino. “Non ce la facciamo più”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un serpentone di auto bianche che suonando il clacson sono arrivate dall’Allianz Stadium fino al centro di Torino, sfilando per via Po fino a piazza Vittorio. Fumogeni, petardi e il grido di rabbia di oltre 400 tassisti che a causa della pandemia hanno visto diminuire i loro guadagni: “Non ce la facciamo più, non abbiamo scelte per questo oggi siamo qua” affermano. “Siamo in strada tutti i giorni ma non si lavora più e con quel poco che guadagniamo dobbiamo scegliere: o paghiamo l’Inps o mettiamo a tavola qualcosa per i nostri figli”. 

“Le istituzioni sono sorde, eppure è da un anno che c’è questa situazione, siamo esasperati. E molti di noi sono disposti a tutto anche purtroppo a gesti estremi”, affermano ancora i tassisti che scelgono di protestare proprio nel giorno in cui a Torino c’è anche lo sciopero del bus. Gesti di solidarietà e applausi dalle strade da parte delle persone che si trovavano lungo le vie.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano