14.2 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Tav: dopo sei anni completati in Francia i primi 10 chilometri del tunnel di base

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

E’ stato completato lo scavo dei primi 10,5 km del tunnel di base della Torino-Lione sul versante francese, a Saint-Martin-la-Porte. Nella tarda mattinata, con una cerimonia alla presenza di Hubert Du Mesnil e Mario Virano, rispettivamente presidente e direttore generale di Telt, è stato abbattuto all’interno della galleria l’ultima parete di roccia che congiunge i 9 chilometri scavati dalla fresa e l’ultimo chilometro e mezzo realizzato con metodo tradizionale. 

“Nel 2019 abbiamo celebrato il successo della tecnologia, oggi festeggiamo il lavoro umano, fatto da persone che hanno gestito direttamente una situazione estremamente complicata e difficile in sicurezza” ha sottolineato Virano, a proposito dell’abbattimento questa mattina del diaframma che ha segnato il completamento dell’ultimo chilometro scavato in tre anni e mezzo con il metodo tradizionale del martellone demolitore e dell’esplosivo mentre la parte precedente, lunga 9 chilometri, ha richiesto tre anni di scavo meccanico con la fresa.
Virano ha spiegato che i lavori proseguiranno con “7 frese e 4.000 persone in azione, il che comporterà molti problemi, di coordinamento e anche di sicurezza. Abbiamo così pensato di lanciare un vero e proprio programma che mette insieme formazione, organizzazione e tecnologia attingendo alle migliori esperienze internazionali per la sicurezza sul lavoro. Metteremo in campo tutto ciò che umanamente è possibile per l’obiettivo della mortalità zero”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano