26.9 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Sul web “Primo maggio, marcia su Roma. Tutti a Piazza San Giovanni”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il gruppo Telegram si chiama “1 maggio, Marcia su Roma”. Qualcuno scrive “Ragazzi alcuni sono gia’ partiti e alcuni partiranno. Purtroppo abbiamo avuto pochissimo tempo per organizzare pullman. Siamo un gruppo misto e non veniamo tutti dalla stessa zona. Chi vorra’ partecipare l’appuntamento e’ a Roma a Piazza San Giovanni alle ore 15”.

Alcune centinaia di persone, imprenditori, ristoratori, baristi in barba alle disposizioni che proibiscono gli spostamenti tra regioni, promettono che saranno domani nella Capitale, per protestare contro le misure anti-covid della ‘Fase 2′ del governo. Ripercorrendo a ritroso i post si intuisce che l’idea della marcia è partita da un imprenditore di Carrara e gestore di alcuni bar nel territorio, amministratore del gruppo Telegram insieme ad altre persone.

Secondo gli organizzatori ci sono centinaia di adesioni da tutte le regioni italiane. Qualcuno chiede un passaggio in macchina o in treno da Torino, altri da Milano o La Spezia. Molti degli utenti sono di Carrara o Viareggio. Assicurano che saranno in piazza con mascherine, guanti e a distanza di sicurezza e c’e’ anche qualcuno che chiede aiuto per reperire tende e materassini per passare la notte a Roma.

“Noi da Milano stiamo partendo in questo momento, appena finito di caricare la macchina. Ci si vede tra (si spera) 7 o 8 ore”, scrive un utente sul gruppo Facebook relativo che durante la giornata e’ stato sospeso piu’ volte. Sui social ci sono anche dei brevi vademecum su “Cosa portare, cosa dobbiamo sapere e come comportarsi nel caso si venga fermati dalle forze dell’ordine”.

“Saremo in tanti” promette un utente tra i vari post sui social. Qualcuno si accalora e si lascia andare a motti violenti, ma viene subito ripreso: sara’ una manifestazione pacifica, dicono.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano