21.3 C
Torino
giovedì, 2 Luglio 2020

Stretta di Appendino sulla movida: le nuove regole valide fino al 6 giugno

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

La sindaca Chiara Appendino prova a mettere un freno alla movida visto le folle che hanno gremito locali e piazze della città e in previsione del Ponte del 2 giugno.

E così in una nuova ordinanza si stabiliscono orari e luoghi in cui da domenica 31 maggio a sabato 6 giugno si dovranno rispettare nuove regole. 

- Advertisement -

In particolare si stabilisce la chiusura dei locali di somministrazione (bevande e alimentari) entro le ore 1,00 del giorno successivo e la sospensione delle vendite di alcolici d’asporto alle ore 19. Un provvedimento che pone un freno alle numerose attività aperte 24 ore su 24 e frequentate nelle notti della movida. 
Limitazioni anche per gli apparecchi automatici che non potranno vedere le bevande con qualsiasi gradazione alcolica dalle 19 alle 24 (mentre già erano vietate dalle 24 alle 6 del mattino). Nell’ordinanza si ribadisce inoltre che le “attività dovranno essere esercitate nel rispetto delle norme e prescrizioni in materia igienico- sanitaria, dei protocolli”. 

- Advertisement -

Le aree interessate dall’ordinanza sono le seguenti:

  1. corso Regina Margherita, via XX Settembre, Via Garibaldi (ambo i lati), Via della Consolata; 
  2. Lungo Po Diaz, corso Cairoli, via Cavour (ambo i lati), via Fratelli Calandra, Piazza Cavour, Via Cavour, Via San Francesco da Paola (ambo i lati), via Fratelli Vasco, Via Verdi (ambo i lati), Via Rossini (ambo i lati), Corso San Maurizio (ambo i lati), Lungo Po Cadorna, Piazza Vittorio Veneto; 
  3. Murazzi del Po Gipo Farassino e Murazzi del Po Ferdinando Buscaglione; 
  4. corso Regina Margherita, Lungo Po Niccolò Machiavelli, corso San Maurizio; 
  5. corso Regina Margherita, corso Regio Parco (ambo i lati), corso Verona (ambo i lati), Passerella Franco Mellano, Lungo Dora Siena, via Rossini (ambo i lati); 
  6. corsoDante (ambo i lati),viaNizza,corsoVittorioEmanueleII,corsoMassimoD’Azeglio(ambo i lati); 
  7. lungo Dora Firenze, lungo Dora Napoli, corso Principe Oddone, corso Vigevano, corso Novara, via Bologna;
  8. corso Giulio Cesare (ambo i lati), nonché i piani viabili a perimetro (ambo i lati) degli stabili su di esso affaccianti; 

Per chi non la rispettasse sono previste multe da 400 a 1000 euro. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...

Torino 2021, la Lega pronta a governare la città

La Lega torna in strada a Torino. Dopo i mesi di lockdown che hanno costretto allo stop delle iniziative sul territorio parte...

Prodi: “Non serve lo scontro generazionale per costruire un futuro su basi solide”

“E’ solo dalla proposta, dai contenuti che può nascere una classe dirigente. Il generico cambiamento non rinnova le cose”. Con la consueta...

Tav, Lubatti (Azione): “De Micheli esca dall’ambiguità e passi ai fatti”

Sulla vicenda Tav interviene Claudio Lubatti, referente Nazionale Infrastrutture Azione il partito fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti.Lubatti chiede che sulla...

Raffaele Gallo (Pd): “Torino 2021 offra un progetto di sviluppo per l’intera area metropolitana”

Dal primo giugno copre la carica di capogruppo in consiglio regionale del Piemonte. Raffaele Gallo conduce col Partito Democratico a Palazzo Lascaris,...