9.8 C
Torino
venerdì, 26 Febbraio 2021

Smat ottiene finanziamenti per 100 milioni dalla Bei

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha approvato un prestito di 100 milioni di Euro per Smat con l’obbiettivo di sostenere gli interventi infrastrutturali nel servizio idrico integrato, che saranno realizzati nel periodo 2020-2024 per un importo complessivo di oltre 500 milioni di euro. 

I lavori permetteranno l’ampliamento degli impianti di potabilizzazione, il risanamento ed il potenziamento delle reti, lo sviluppo degli impianti di trattamento delle acque reflue e il recupero dei fanghi e la realizzazione dei collettori fognari utilizzati anche per la raccolta delle acque meteoriche.

Un progetto che porterà con sé sostanziali miglioramenti ambientali garantendo la qualità ed un uso più razionale delle risorse idriche di superficie e sotterranee confermando così l’impegno di Smat per contrastare i cambiamenti climatici e ridurre le emissioni di gas serra.

Infatti, proprio l’affidabilità di Smat come promotrice del progetto, in materia di gestione dell’ambiente, della salute e della sicurezza è stata positivamente verificata da BEI.

Il contratto di prestito è stato sottoscritto, in rappresentanza della Smat, dall’AD Marco Ranieri e da Andrea Clerici, responsabile della sede italiana della BEI. Ad oggi è stata erogata la prima tranche da 50 milioni di euro con durata di 13 anni. La seconda sarà erogata nel 2021. 

“Il settore delle acque – ha dichiarato Andrea Clerici – è uno dei pilastri delle attività della BEI di sostegno all’economia. Con questa operazione rafforziamo un legame collaudato con Smat e siamo vicini a famiglie e imprese del territorio in cui la società opera”.

“Tale finanziamento – commenta Paolo Romano presidente Smat- sottolinea la continuità del rapporto tra la Smate la BEI e si va ad aggiungere ai 310 milioni di euro già concessi all’azienda dal 2007 al 2014. Inoltre il finanziamento BEI fa parte dei recenti positivi risultati conseguiti da SMAT, non ultimo il miglioramento del rating a ulteriore dimostrazione della solidità delle sue performance operative e finanziarie”.           

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano