16.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Si predica la bici si razzola con l’auto blu: Lapietra alla commemorazione del 18 dicembre con l’autista

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo

Qualche piccolo fiocco di neve non può essere la giustificazione, visto i lunghi portici che portano fino alla lapide che ricorda la strage fascista del 1922, quando le camicie nere assalirono la Camera del Lavoro uccidendo 11 persone.

Per raggiungere in Piazza XVIII dicembre, a due passi da Porta Susa, da, ad esempio Palazzo di Città, si può arrivare anche a piedi, quando piove o nevica, con pochi rischi di restare inzuppati. A quanto pare non ha pensato in questo modo l’assessore ai trasporti e alla viabilità Maria Lapietra, la quale si è presentata davanti ai consiglieri della Circoscrizione 1, che erano li ad attenderla per la commemorazione, con tanto di auto blu (grigia), un’ Alfa Romeo 156 con autista. Con lei anche un suo assistente.

Non ci sarebbe nulla di male visto che, per mille impegni, chi amministra la città è legittimato all’utilizzo di un auto di servizio. Questo per assessori e sindaco, non certo altre figure del loro entourage (il nostro riferimento non riguarda lo staffista di Lapietra ma, altri personaggi “più in alto di lui” che avrebbero utilizzato l’auto blu non avendone diritto).

Quello che fa storcere il naso è che proprio l’assessore Lapietra sia una delle più convinte sostenitrici dell’utilizzo della bicicletta da parte dei torinesi come mezzo alternativo alle quattro ruote. Non solo: che i pentastellati hanno parlato di tagli ad uno dei simboli del potere, che invece utilizzano, come chi amministrava in passato.

Non vorremmo che sia tutto solo mera propaganda e che alla fine la tanto odiata auto blu faccia comodo anche al più fervente degli ambientalisti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano