21.1 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Sette No Tav a processo, ma non c'è accusa di terrorismo. Assolta Marta, denunciò violenze sessuali

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nessuna accusa di terrorismo per i sette nuovi rinvii a giudizio che la Procura di Torino ha emesso per altrettanti attivisti No Tav che il 19 luglio del 2013 avrebbero dato l’assalto a cantiere di Chiomonte. Il Giudice dell’udienza preliminare Massimo Scarabello li ha mandati a processo con l’accusa di violenza a pubblico ufficiale. La prima udienza del procedimento è stata fissata per il 17 dicembre 2015.
Invece è stata assolta Marta Camposana, la ragazza 33enne anch’essa arrestata con gli altri sette per i fatti di quella notte. La giovane pisana ha scelto il rito abbreviato. La sua vicenda è nota perché la ragazza denunciò in una conferenza stampa di essere stata picchiata dopo l’arresto e di aver subito delle violenze sessuali dopo da parte dei poliziotti.

 
 
 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano