12 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

Sayang Ku, in via Barbaroux un po’ di Indonesia in formato torinese

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Orecchini di croissant, collane di matite, cerchietti di posate. Ma anche specchi creati con materiali di riciclo, a metà tra l’antico e il postmoderno, e bijoux coloratissimi, di pesante fattura, intagliati in coloratissime pietre indonesiane: esotismo e qualità a basso prezzo nel centro di Torino, nel negozio “Sayang Ku” (in italiano: “Il mio tesoro”), in via Barbaroux 14/b.
È quasi un mondo a sé, originale e pieno di luce, quello ideato e creato da Serena Ciliberti, architetto e viaggiatrice. E, contrariamente ai soliti prodotti caratteristici, è accessibile anche a chi non guadagna stipendi da urlo. «Cerco di andare incontro alle esigenze economiche dei miei concittadini – spiega Serena – e, allo stesso tempo, di portare qui un po’ dell’atmosfera dei mari del Sud».
Tutto, racconta, è nato quattro anni fa. «Nei primi anni Duemila ho lavorato un anno a Bali, in Indonesia. Quell’esperienza mi ha profondamente segnata. Non solo il luogo, ma anche i ritmi lenti, la serenità, la capacità di essere felici con poco di persone. Tornata in Italia, ho cominciato a fare la spola tra i due Paesi, tornando là più volte l’anno per recuperare le pietre grezze ed ispirarmi al loro stile». Il suo negozio è stato la naturale conseguenza di tutto ciò: un punto di ritrovo per gli amanti del kitch (magari un po’ trash, ma sempre di ottimo gusto) molto popolato tra affezionati e clienti occasionali. Non solo. I prodotti di Serena soni distribuiti in 45 negozi di tutta Italia. Un ottimo business per Serena, che fa tutto da sola. «Nell’ultimo anno ho partecipato a numerose fiere dell’artigianato – continua – ora vorrei andare all’estero, a Parigi, la patria dell’originalità».
Nel frattempo, con il Natale che arriva, sugli scaffali di “Sayang Ku” abbondano le creazioni a tema. E chi non desidera fare un regalo simpatico a poco prezzo, senza mai perdere di stile?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

[ot-gallery url=”ww.nuovasocieta.it/gallery/sayang-ku-un-po-di-indonesia-a-torino/”]

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano