11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Nuovo Filadelfia: speranze concrete per il tempio granata

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dopo anni di attese e delusioni per il mitico stadio Filadelfia, il tempio dei tifosi granata, si muove qualcosa di concreto.
Urbano Cairo, presidente del Torino Fc, intervenendo su Sky ha dichiarato che è interessato ad investire sul progetto Filadelfia. Sindaci ed istituzioni da anni e anni ne parlano ma, fino ad ora, senza alcun risultato.
Il Filadelfia è ora ridotto ad un ammasso di ruderi circondato da erbacce, cinto da un muro di lamiere sulle quali alcuni tifosi nostalgici hanno scritto frasi di passione e rabbia. E’ rimasta in piedi un pezzo di tribuna ed un settore degli spogliatoi. Se esiste ancora qualcosa è merito dei tifosi che periodicamente in modo “artigianale e volontaristico” puliscono quel che resta di questo stadio. Il popolo granata è rimasto molto legato al luogo dove giocò Valentino Mazzola con una delle squadre memorabili più forti di tutti i tempi il cui tragico epilogo trasformò in leggenda.
La dichiarazione di Cairo è importante in quanto il presidente del club granata si è esposto e si è impegnato in prima persona a partecipare alle spese per la ricostruzione in un momento decisivo.
La novità è che finalmente è stato adottato un progetto esecutivo per i lavori di ristrutturazione dell’impianto e che finalmente si stanno cercando i fondi per l’operazione.
Il fatto determinante è che per la prima volta il bilancio della Regione ha previsto in III Commissione un capitolo apposito per lo stadio Filadelfia con uno stanziamento iniziale di 250.000 euro mentre si sta procedendo nella ricerca di una banca per ottenere un mutuo.
Il 17 dicembre dovrebbe essere approvato il bilancio regionale 2014 e per il popolo del Toro, dopo tanta attesa e dopo tanta amarezza, si aprirà finalmente una luce di speranza per vedere rinascere il “tempio granata” dove è passata la storia del calcio. Valentino Mazzola forse finalmente potrà sorridere.
Moreno D’Angelo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano