21.1 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Ritiro digitale per gli atti notificati a casa

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Addio alle corse all’ufficio postale per ritirare una multa o un atto relativo al codice della strada che è stato consegnato a domicilio quando il destinatario era assente. Da domani, infatti, la polizia locale di Torino avvia per 6 mesi un servizio sperimentale di ritiro giacenza degli atti in modalità digitale gestito attraverso moderni software. Il destinatario di un avviso di notifica di un verbale che non sarà trovato in casa dal postino, riceverà dunque una lettera con la quale, oltre alle modalità classiche di ritiro di persona, sarà segnalata la possibilità di ricevere il documento attraverso un collegamento Internet.
Basterà andare sul sito della società Mail Express Poste Private, www.ufficiopostale.it, incaricata dal Comune del servizio di notificazione degli atti giudiziari relativi ai verbali per le violazioni al codice della strada, cliccare alla voce ‘Ritiro giacenza digitale’ e scaricare la notifica in formato Pdf. La sperimentazione durerà fino al 6 novembre e, se i riscontri saranno positivi, proseguirà. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano