9.2 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Rischio di contagio sui mezzi pubblici: respinta la richiesta di comunicazione di Petrarulo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nessuna comunicazione della sindaca sulla situazione dei mezzi pubblici Gtt per sapere quali sono le misure adottate per la sicurezza dei passeggeri e per evitare il diffondersi del Coronavirus. La richiesta era stata presentata dal capogruppo di Sicurezza e Legalità, Raffaele Petrarulo, dopo che aveva ricevuto alcune segnalazioni che i mezzi della linea 4 “in direzione Porta Palazzo, erano presenti assembramenti di utenti, molti di loro non dotati di dispositivi di sicurezza quali le mascherine”.

Ma la conferenza dei capigruppo di oggi ha deciso che le comunicazioni non verranno date nel consiglio di settimana prossima: “Se mi vengono respinte le comunicazioni della sindaca sui rischi di contagio sui mezzi pubblici, siamo oltre alla frutta” commenta Petrarulo. La problematica inerente la pericolosità dell’utilizzo senza direttive atte a preservare la sicurezza degli utenti e dei lavoratori sui mezzi pubblici in questo grave periodo di emergenza da CODIV19, era già stata sollevata più volte a gran voce: con una richiesta di comunicazioni alla Sindaca il 24 febbraio, negata, in cui si chiedeva come mai non venissero bloccati anche i mezzi pubblici (metro, bus, tram) visto che la sola disinfezione non è garanzia di non contagio, e con la presentazione di un’interpellanza, fino ad ora mai trattata in Consiglio Comunale ma sempre rinviata a data da destinarsi, in cui si chiedeva a quanti contagi dovevamo arrivare prima di bloccare i mezzi pubblici” conclude Petrarulo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano