12.4 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Quarto giorno di protesta dei bidelli davanti al Comune

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Quarto giorno di proteste per i lavoratori delle cooperative di tipo b davanti al Comune di Torino.
Notte e giorno davanti al Palazzo della Città. Bidelle e bidelli che si occupano della pulizia e della sorveglianza nelle scuole.
Oggi potrebbe arrivare la proroga di un mese ai loro contratti. Uno stop che potrebbe permettere di andare avanti con la trattativa.
Gli animi però davanti al Comune continuano a essere tesi: «Vogliamo garanzie. I nostri posti di lavoro non devono essere buttati via».
Intanto il sindaco ha scritto al neo premier Matteo Renzi: «Servono adeguate garanzie ai problemi occupazionali, nonché alle condizioni di igiene e sicurezza nelle scuole» si legge nella lettera spedita «per conoscenza» anche al sottosegretario Graziano Delrio e ai ministri dell’Istruzione e del Lavoro, Stefania Giannini e Giuliano Poletti.
«I fondi ridotti del nuovo appalto Consip – dice Fassino – non sono in grado di garantire standard minimi di igiene e sicurezza».
La richiesta è che il tutto venga procrastinato fino a giugno, e che questo periodo serva per trovare i fondi necessari a mantenere il loro impiego.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo precedente
Articolo successivo
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano