16 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Processo Geovalsusa, condannati 19 No Tav

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Si è concluso questa mattina al Tribunale di Torino il primo grado di giudizio del processo che vede imputati 19 attivisti No Tav per una manifestazione svoltasi nell’agosto del 2012.
La settimana scorsa il pubblico ministero Manuela Pedrotta aveva chiesto la condanna per tutti, con pene che andavano da 1 anno e 4 mesi a 2 anni e 2 mesi.
Oggi il Tribunale ha confermato la condanna riducendo però le pene ed assolvendoli da alcuni reati, in particolare quelli di resistenza a pubblico ufficiale, ingiuria e danneggiamento informatico. Le condanne stabilite dal collegio vanno quindi dagli 8 ai 5 mesi di reclusione.
I fatti per cui gli attivisti sono stati oggi condannati riguardano un’iniziativa informativa tenutasi durante il campeggio No Tav dell’estate 2012 presso la sede torinese della ditta Geovalsusa, coinvolta nei lavori dell’alta velocità.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano