18.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Prevenzione incendi, arrestati vigili del fuoco e imprenditori

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

I carabinieri del nucleo investigativo di Torino hanno arrestato questa mattina otto persone, tre funzionari dei vigili del fuoco e cinque tra imprenditori e professionisti, con l’accusa di concorso in corruzione, nell’ambito di un’indagine su delle presunte irregolarità sul rilascio delle certificazioni e delle autorizzazioni inerenti la prevenzione incendi.

L’operazione è scattata all’alba nelle province di Torino, Milano e Roma, su ordine di custodia cautelare del giudice per le indagini preliminari del capoluogo piemontese. Due dei funzionari e due dei professionisti sono finiti in carcere, mentre per i restanti sono stati disposti gli arresti domiciliari.

L’indagine è partita nel 2014 a seguito di una segnalazione del comando provinciale dei vigili del fuoco del capoluogo piemontese e ha evidenziato le dinamiche di corruzione tra i funzionari del corpo, professionisti e imprenditori: secondo le ricostruzioni, i funzionari o i professionisti che dovevano stilare i certificati per la prevenzione di incendi per gli enti e gli imprenditori, avrebbero stimato costi di adeguamento più alti per poi chiedere elargizioni in denaro per concedere valutazioni meno onerose.

Alcuni imprenditori sarebbero stati al corrente della situazione, ed è in questi casi che si è configurato il reato, per loro, di concorso in corruzione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano