10.9 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Perde il lavoro: uccide moglie, figlia e suocera, e poi si spara

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono quattro le vittime del raptus di follia che ha portato Daniele Garattini, rappresentante di commercio di 56 anni, a sparare alla figlia, alla suocera e alla moglie e poi a rivolgere l’arma verso di sé.
Un dramma familiare alle porte di Torino forse dovuto alla perdita del lavoro. L’uomo che si trovava nel suo appartamento a Collegno in corso Francia ha preso la pistola e ha esploso i colpi contro suoi familiari. Riversi sul pavimento sono rimasti la figlia 21enne Giulia, la moglie Letizia Maggio di 54 anni e la suocera Daria Maccari di 84.
A dare l’allarme è stato lo stesso Daniele che prima di puntare la canna sul proprio petto e sparare ha aperto la porta ai militari dell’Arma.
Daria e Letizia sono morte sul colpo, mentre padre e figlia si sono spenti all’ospedale. Da subito le loro condizioni erano apparse disperate ai sanitari.
L’uomo soffriva di depressione dopo che, come detto, era diventato disoccupato. I carabinieri stanno indagando per ricostruire la dinamica del folle gesto. Sul posto è stato trovato anche un coltello insanguinato.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano