8.7 C
Torino
mercoledì, 28 Settembre 2022

Perché utilizzare la tecnologia blockchain?

Più letti

Nuova Società - sponsor

Perché utilizzare la tecnologia blockchain? Sebbene i vantaggi di un libro mastro distribuito siano numerosi, non è detto che sia applicabile a tutte le aziende o a tutti gli individui, almeno non ancora.

La seconda domanda che di solito ci si pone quando si sente parlare di blockchain è: perché usare la blockchain? Perché usare un libro mastro distribuito? Perché non utilizzare un normale database o un sistema legacy come sistema di registrazione in questo mondo già digitale?

Dopo tutto, in molti casi per i proprietari di aziende, aggiornare l’infrastruttura esistente con la tecnologia blockchain può essere costoso, richiede molto lavoro e non ne vale la pena.

In questo articolo esaminiamo che cos’è realmente una blockchain, che cosa sono le applicazioni blockchain, che cosa possono fare e, soprattutto, perché usare la blockchain?

Cos’è la blockchain? Un libro mastro distribuito

Nel caso in cui abbiate bisogno di un piccolo aggiornamento, spesso si parla di “blockchain” al singolare, come se fosse una sola. In realtà, si dovrebbe parlare di tecnologia blockchain (nota anche come Distributed Ledger Technology o DLT) o di blockchain al plurale, poiché ne esistono diverse, tra cui blockchain pubbliche (senza permessi) e private (con permessi).

Esempi di blockchain pubbliche e di tecnologia blockchain distribuita sono la blockchain Bitcoin, la blockchain Ethereum, la blockchain NEO e molte altre. Le blockchain autorizzate sono adattate per l’uso aziendale o organizzativo, e un esempio è la blockchain Hyperledger di IBM. Ma di questo parleremo tra poco.

Una blockchain (o libro mastro distribuito) è essenzialmente un enorme libro mastro in continua crescita in cui vengono registrate tutte le transazioni della blockchain.

Ogni blocco della catena è collegato cronologicamente ai blocchi precedenti e sincronizzato con i nodi della rete. Ciò significa che la modifica dei dati di un blocco comporterebbe l’inversione di tutti i blocchi precedenti, rendendo molto difficile la manomissione, anche se non del tutto impossibile.

Questo vale per Ethereum, Bitcoin e qualsiasi altra criptovaluta che funziona con la tecnologia blockchain utilizzando l’algoritmo di consenso proof-of-work e che si può negoziare su Bitalpha AI. Per avere un’idea concisa della natura della blockchain e di ciò che offre, guardate questo video esplicativo:

Come funziona la blockchain

I dati inviati a ogni blocco del libro mastro distribuito si basano su alberi di Merkle criptati, un modo tecnico per dire che non possono essere registrate transazioni fraudolente. Se i nodi della rete rilevano una transazione che non segue le regole del protocollo, questa viene immediatamente espulsa. Questa natura intrinsecamente sicura della tecnologia blockchain distribuita significa che impedisce il danneggiamento dell’intero database condiviso della blockchain e può interrompere un tentativo di hacking a un solo blocco.

La blockchain più nota è quella della rete Bitcoin, dove ogni transazione (che segue il protocollo) viene registrata e inserita in un blocco. Una volta che una transazione viene trasmessa alla rete e confermata dai minatori, l’azione non può essere annullata, né può essere manomessa in alcun modo. Lo stesso vale per Ethereum, responsabile della tecnologia dei contratti intelligenti.

Questo libro mastro pubblico open-source mostra la storia di tutte le transazioni e i dati delle transazioni mai effettuate. La maggior parte delle blockchain è sostenuta dai minatori. Nel caso della blockchain Bitcoin, ad esempio, è compito dei minatori confermare una transazione Bitcoin al resto della rete Bitcoin includendola nei blocchi. Le transazioni di Ethereum sulla rete Ethereum funzionano allo stesso modo.

Queste blockchain pubbliche sono globali e decentralizzate, visibili a tutti. Sebbene molti credano che le blockchain siano un sistema di registrazione, in realtà non sono un mezzo efficace di archiviazione, ma di verifica. In poche parole, le blockchain assicurano che tutti siano sulla stessa pagina e che nessuna persona possa cambiare il libro mastro per qualcun altro: se lo facesse, la rete rifiuterebbe il tentativo.

Ciò significa che quando una persona invia fondi bitcoin o ETH a un’altra, i dati della transazione sono pubblici. Ciò non significa che il vostro nome e i vostri dati privati vengano diffusi in tutto il web, ma l’indirizzo pubblico e l’importo sono visibili.

Questa è una qualità fondamentale della tecnologia blockchain che la rende così efficiente quando si tratta di verificare i record e di settori che richiedono trasparenza. Tuttavia, un registro pubblico decentralizzato in cui gli importi dei pagamenti sono visibili a tutti non è necessariamente pratico o utile nei casi in cui la privacy è necessaria o desiderata.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano