18.7 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Per risolvere il caos anagrafe straordinari il sabato e assunzioni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un piano in due step per rendere efficienti le anagrafi ed superare le lunghe attese e il caos degli ultimi anni. Al momento infatti sono circa 30mila le Carte di Identità Elettroniche arretrate, su una produzione annua che nel 2021 è stata pari a 116.100.

Per risolvere questi problemi l’amministrazione comunale ha varato un piano che prevede più aperture con straordinari e successivamente nuove assunzioni.

“Sabato 4 febbraio – spiega l’assessore Francesco Tresso – prende il via l’attività di una task force operativa, utilizzando complessivamente più di 160 risorse, sia interne che esterne all’Area Servizi Civici, che si alterneranno in aperture straordinarie su 4 sedi anagrafiche (oltre a Centrale, anche Corsica, Racconigi e Stradella). Questa misura consentirà di ridurre notevolmente gli arretrati non solo di CIE, ma anche di pratiche relative a immigrazioni, cambi di indirizzo, atti di morte e di nascita”.

Inoltre, l’amministrazione sta lavorando all’assunzione di nuove risorse, attivando una procedura selettiva per istruttore amministrativo relativa al concorso bandito più di 2 anni fa.

“Purtroppo, le numerose domande pervenute (circa 14.500) richiedono condizioni generali stabili dal punto di vista pandemico per poter convocare in presenza i candidati. Auspicando una prossima flessione dell’ondata di contagi, saremo in grado di rafforzare la struttura (diminuita di circa il 30% nel giro di 2 anni) entro il primo semestre di quest’anno” prosegue Tresso che aggiunge come le assunzione andranno di pari passo con una riorganizzazione operativa degli uffici mirato anche ad una estensione degli orari di apertura, che va di pari passo al progetto di sostituzione del sistema informativo demografico della Città, in avanzata fase di realizzazione, che porterà per l’autunno ad un efficientamento dei processi gestiti”. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano