14.7 C
Torino
martedì, 2 Marzo 2021

Oggi è la festa del gatto, dieci buoni motivi per adottarne uno

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Vanna Sedda
Oggi è la festa di uno degli animali domestici più diffusi nelle case degli italiani: il gatto. Sornione, indipendente, ruffiano, ma anche socievole, coccolone e autonomo. Oltre a farci compagnia, fa bene alla nostra salute e migliora la nostra qualità di vita.
Ecco 10 buoni motivi per adottarne uno e festeggiare con lui il 17 febbraio:
E’ un ottimo antistress. Accarezzare un micio aumenta la produzione di serotonina riducendo quella di cortisolo, responsabile di stress, colesterolo alto e ipertensione. Il nostro amico peloso ha il potere di tranquillizzarci, rilassare i nervi e favorire il sonno.
Aiuta a proteggere il cuore: il continuo suono delle sue fusa e le vibrazioni che emette calma e regolarizza il nostro battito, migliorandone la salute.
Riduce il rischio di asma, a meno che non si sia allergici al suo pelo.
Il gatto è tendenzialmente giocherellone e ha il potere di distrarre dai pensieri, soprattutto i più opprimenti, favorendo gioia e allegria.
Il gatto richiede poco impegno e poco spazio, non necessita di tutte le attenzioni che necessita un cane e può stare da solo in casa.
Ha un’ottima igiene personale, per i suoi bisogni usa la lettiera e non deve essere portato fuori casa.
Chi ha un gatto è in genere più quieto e riflessivo, tende ad avere più fiducia nelle persone e ad essere più modesto.
Adottare un povero micio abbandonato aiuta a combattere il fenomeno del randagismo. Se poi è stato maltrattato avremo la possibilità di dargli un’altra chance.
Ha un effetto positivo sui bambini, che imparano sin da piccoli a prendersene cura e a rispettarlo, aumentando il loro senso di empatia, la loro autostima e sviluppando un maggiore senso di responsabilità.
Sembrerebbe che chi ha un gatto sia più intelligente della media. Lo rivela una ricerca inglese che ha riscontrato un maggior QI negli amanti dei gatti. O forse sono i più intelligenti a scegliere i gatti.
Qualunque sia il motivo per cui sceglierete di vivere con un gatto, ricordatevi di non farlo ne per sfizio ne per gioco, se amate gli animali prendetevi cura di lui e del suo benessere.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano