23.8 C
Torino
sabato, 15 Agosto 2020

Odio inutile

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Drake
Drake
Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.

Quando al mattino, dopo l’ennesima notte di coprifuoco durante la seconda guerra mondiale, apparvero sui muri di alcuni stabilimenti industriali di Torino graffiti che inneggiavano a Lenin e a Stalin, uno dei responsabili del Partito comunista clandestino sbottò in dialetto: balengu!, stupido. Attivò una cellula di fabbrica e rampognò i compagni operai: “Non serve a nulla scrivere ed esaltare quei due – disse – è come feje la barba a n’euv, fare la barba ad un uovo, sono cose note. Piuttosto scrivete “abbasso la guerra”, “vogliamo la pace”. L’aneddoto, più che verosimile per quei tempi, mi è ritornato alla mente guardando le foto scattate e pubblicate da Nuova Società in piazzale Valdo Fusi di quel murales con Matteo Salvini a testa in giù, chiaro richiamo alla necrofila esibizione del cadavere di Benito Mussolini in piazzale Loreto a Milano, dopo la Liberazione.
Cui prodest? In primo luogo giova a Salvini che, giustamente, riceve la solidarietà di amici e avversari. L’evocare mattanze messicane è un chiaro sintomo di impotenza, figlio dell’infantilismo politico che esalta l’odio, diseducativo per chi è ancora attratto dalla politica. Il “murales” più incisivo, al netto del bombardamento mediatico che quotidianamente devono subire gli italiani, lo ha metaforicamente realizzato chi monitora la situazione industriale del Piemonte.
Oggi il gruppo di Confindustria Piemonte, Intesa Sanpaolo, UniCredit e Unioncamere Piemonte ha presentato la sua 187esima rilevazione della produzione industriale che si riferisce al trimestre aprile-giugno 2018. L’esame ha confermato un incremento dell’1,8 per cento rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, inferiore comunque alla crescita registrata negli ultimi due anni. L’industria rallenta. Allora, non sarebbe meglio invitare Salvini e Di Maio a “Meno chiacchiere e più posti di lavoro”?

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Laus: “L’esperienza di Appendino e dei Cinque Stelle sulla pelle dei torinesi”

Il senatore del Partito Democratico Mauro Laus commenta le ultime esternazioni della sindaca di Torino Chiara Appendino, che si è detta d’accordo...

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...