5.3 C
Torino
martedì, 1 Dicembre 2020

Non vedo, non sento, non parlo

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Drake
Drake
Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.

Che strano Paese è l’Italia: nessuno sa quanto gli accade attorno. E se qualcuno sa, allora mente, depista, crea prove artificiose, come nei casi degli orribili delitti di Falcone e Borsellino. E, per rimanere a Cosa Nostra, se qualcuno decide di vuotare il sacco per sgravarsi la coscienza, viene fatto passare per matto, come il primo pentito di mafia, Leonardo Vitale. O come Tommaso Buscetta, il narratore dei segreti dell’Onorata società, delegittimato non appena aprì le pagine dei mostruosi capitoli del rapporto tra mafia e politica.

Potremmo continuare all’infinito, a ritroso nel tempo, dall’Unità d’Italia ad oggi, dalle storie crudeli di brigantaggio dell’Ottocento al banditismo separatista siciliano e a quello sardo, dai tentati colpi di Stato alla Strategia della tensione ai terrorismi di matrice fascista e rossa. Lo scrigno degli scandali finanziari ed economici, poi, è particolarmente ricco, e negli ultimi decenni si è dilatato alla velocità della luce.

Nessuno sa. Per incredibile possa apparire, il nostro Paese ha conosciuto anche ministri cui regalavano eleganti appartamenti in zone storiche di Roma a loro insaputa. Non deve dunque stupirci se un pitbull, pur di arrotondare il suo magro stipendio, si sia messo ad abbaiare all’insaputa di Nostra Signora Appendino. Lei era così affaccendata a non sapere, che ha finito anche per non sentire. In fondo, come si suol dire, occhio che non vede, orecchio che non sente, cuore che non duole. Almeno fino a ieri, in Procura.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Toni Algerini, ex Berloni Torino, batte il Covid: “Al Mauriziano non mollano mai”

"E' un virus subdolo e terribile, se ha messo in ginocchio persino me che sono un gigante". Ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino...

Folla nei negozi, più controlli e misure severe contro gli assembramenti

La folla che ieri si è riversata nel centro di Torino al primo giorno di apertura dei negozi del Piemonte in zona...

A novembre 2021 le ATP Finals, Appendino: “Tennis rilancerà immagine Torino”

Torino si prepara al 2021 anno in cui ospiterà le Atp Finals di Tennis. L'evento, uno dei più importanti a livello mondiale...

DAD, Cirio risponde alle critiche: “Decisione basata su dati scientifici”

Risponde alle critiche di cui è stato oggetto nel weekend scorso Alberto Cirio dopo la decisione di non riaprire le scuole medie...

Piemonte zona arancione, ecco che cosa cambia

Si attende ancora l'ufficialità che dovrebbe arrivare in un paio di giorni, ma intanto il governatore del Piemonte Alberto Cirio annuncia l'uscita...