12.4 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Mirafiori, cassa integrazione a marzo per 2.850 lavoratori

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nuovo nome e nuovo marchio. Ma la musica non cambia in casa Fiat. Altro che Olanda e Gran Bretagna: Mirafiori, Torino-Italia, continua a vivere sotto l’ombra della cassa integrazione.
Stavolta tocca in particolare agli impiegati, ma anche qualche operaio finisce nella morsa.
2.850 lavoratori, di cui 125 tute blu, il 3, il 4, il 20 e il 21 marzo resteranno a casa.
«Siamo di fronte a una situazione che si ripete con regolarità da molti mesi – commenta Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese. – e rivela un problema strutturale. Quattro giorni vuol dire quasi una settimana lavorativa. Credo che anche per questo le preoccupazioni espresse in questi giorni sul futuro quartiere generale del gruppo risultino ulteriormente confermati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano