12.4 C
Torino
lunedì, 24 Giugno 2024

Milano Fashion Week, gli abiti da lavoro sfilano in passerella e nascono ad Orbassano

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La passerella organizzata da Yes Brand, in occasione della Milano Fashion Week, dà spazio ad una “prima” assoluta: gli abiti da lavoro diventano parte integrante di una passerella della moda milanese, con le divise da estetista, dentista, hair stylist, infermiera ad impreziosire il portamento di 26 modelle con 47 passaggi sul red carpet.

Lo “Spazio Antologico” degli East End Studios a Milano ha visto la presentazione di numerose collezioni di brand emergenti, in un evento organizzato da Tiziano Cavaliere per Bros Group Italia, con il patrocinio di Assomoda-Confcommercio Milano.

Le sfilate hanno presentato le collezioni di aziende italiane ed internazionali all’interno dell’iconico dipinto del Botticelli, “La Nascita di Venere”: fra loro anche la West Rose di Orbassano, con la sua linea di moda professionale.

«Siamo orgogliose ed emozionate perché è stato davvero un esordio in passerella per noi – spiegano Claudia e Tiziana Rubioglio, sorelle titolari della West Rose -. Una “premiere” che ci ha permesso di osare un nuovo stile di abbigliamento professionale che valorizzi la femminilità anche sul luogo di lavoro. A nostro parere sicurezza e comfort di un lavoratore passano anche attraverso il suo modo di vestire: le tendenze del fashion comune si adattano tranquillamente anche alle divise professionali».

La West Rose di Orbassano è uno dei principali produttori italiani di abbigliamento professionale Made in Italy: fornisce abbigliamento da lavoro ad attività di tutti i tipi e in ogni settore aziendale.

«Vogliamo che tutti coloro che indossano una delle nostre uniformi si sentano speciali, unici e alla moda ma allo stesso tempo sicuri e comodi – aggiungono le sorelle Rubioglio – con abiti da lavoro che siano eleganti, pratici e che contemporaneamente si adattino e valorizzino il corpo della persona che le indossa. E non solo: ricordiamo che spesso la divisa da lavoro costituisce un’arma efficace anche per prevenire gli infortuni».

Un aspetto importante, che va ben oltre l’aspetto estetico e il design degli abiti da lavoro.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano