17 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

Matteo Salvini sabato in visita all'ex Moi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sabato 20 dicembre Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, deputato ed europarlamentare, sarà in vista a Torino. Il motivo, il sopralluogo alle palazzine all’ex Villaggio Olimpico costruito in occasione delle Olimpiadi invernali del 2006 e oggi occupate dai profughi.
Le palazzine conosciute anche come ex Moi nel quartiere Lingotto, oggi come detto, sono il tetto dei profughi del Darfour, accolti in Italia e a Torino ai tempi dell’”Emergenza Nord-Africa” e poi letteralmente dimenticati dalle istituzioni. Le stesse che poco prima avevano spalancato loro le porte, offrendogli una sorta di accoglienza.
Oggi, l’occupazione dell’ex Moi è diventato un caso. Maurizio Marrone consigliere comunale e regionale di Fratelli d’Italia ed ex Fuan, e Fabrizio Ricca consigliere comunale della Lega Nord, sono in prima fila nel sostenere lo sgombero dell’edificio e alle manifestazioni dei comitati di quartiere contro i profughi.
E proprio Fabrizio Ricca, sarà la guida nel capoluogo piemontese del leghista Matteo Salvini, chiamato proprio per visitare l’ex Villaggio Olimpico della Città.
La camicia verde del Comune di Torino, dopo il buco nell’acqua del primo sopralluogo del mese scorso, annullato per paura di contestazioni, oggi non riesce a nascondere il suo entusiasmo sui social network, e sulla bacheca di Facebook scrive ironico: «Pare che sabato all’Ex Moi ci sia l’adunata nazionale dei centri sociali, dovremo chiamare molti mezzi dell’Amiat…».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano