8.2 C
Torino
giovedì, 29 Settembre 2022

Maria Adelaide, esposto alla Ue per chiedere la riapertura 

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Un esposto alla Commissione europea per la riapertura dell’ospedale Maria Adelaide. Lo annuncia l‘ Assemblea Riapriamo il Maria Adelaide.
“Abbiamo presentato l’esposto spiegando che i criteri che sono stati decisi per utilizzare i milioni di euro che ci vengono dati per la sanità del territorio non sono rispettati”, sostiene la portavoce dell’Assemblea, Mariangela Rosolen, aggiungendo che la richiesta d’intervento è per fare in modo “che gli amministratori locali cambino idea e facciano quel che devono” per la riapertura dell’ex nosocomio in Lungo Dora Firenze.
L’incontro si è svolto davanti all’ex Astanteria Martini di via Cigna, nella zona nord di Torino. “Siamo davanti a un bene comune abbandonato da tanti anni che potrebbe essere riaperto, ma nel modo sbagliato – sottolinea l’Assemblea – Ci sono i soldi del Pnrr che vengono dall’Europa, ma sono condizionati alla creazione di strutture sanitarie sparse sul territorio e facilmente accessibili. Invece l’Asl concentra milioni e milioni di euro facendo solo in questa struttura due case della comunità, due ospedali di comunità e tre Centrali Operative, invece di spargerli sul territorio”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano