12 C
Torino
mercoledì, 29 Maggio 2024

M5s: Bonafede ministro scomodo, con la sfiducia “messaggio agghiacciante”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Movimento Cinque Stelle, si schiera dalla parte del ministro di giustizia Alfonso Bonafede e contro la mozione di sfiducia presentata dal centrodestra; in un post sulla pagina ufficiale Facebook del movimento, si sottolinea la totale fiducia al ministro in carica: “i partiti del centrodestra vogliono sfiduciare Alfonso Bonafede, un ministro scomodo. Scomodo per tutto quello che ha fatto in due anni di governo e per quello che rappresenta” . – E ancora – “Sfiduciare Alfonso significa sfiduciare la lotta alla corruzione, il contrasto alle mafie, la difesa dei cittadini e dei consumatori, il potenziamento degli strumenti d’indagine, la trasparenza dei partiti e delle fondazioni collegate, la difesa dalla violenza di genere, la lotta alla grande evasione, le riforme per processi più brevi ed efficienti, le misure per garantire che nessuno rimarrà più impunito. Il centrodestra non solo ha depositato una mozione di sfiducia contro Alfonso Bonafede, ma l’ha fatto proprio il giorno dopo l’annuncio di un decreto che mira a rivedere le decisioni dei giudici sulla scarcerazione, causa Covid 19, di detenuti condannati o accusati di reati gravi”; “Un messaggio agghiacciante” secondo i pentastellati. La sfiducia a Bonafede promette giorni di battaglia fuori e dentro l’aula di Montecitorio.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano